Guida corretta per trasferire un sito web in WordPress da un server ad un altro

Quanti di voi hanno incontrato problemi nel momento in cui avete dovuto trasferire un sito web realizzato in WordPress da un server ad un’ altro? Io ne ho incontrati e non ho problemi ad ammetterlo.


Per prima cosa ho cercato di trovare risorse online che mi permettessero di effettuare questo importante passaggio. Anni fà quando ho cominciato ad usare WordPress ero nel panico, ho passato interi giorni e nottate a cercare di capire come fare il trasferimento in modo corretto senza nessun problema. A volte i link erano errati oppure il classico errore è “Errore nello stabilire una connessione al server”. Quando avete questo problema non c’è da preoccuparsi, avete solo sbagliato i dati di connessione e quindi è facilmente risolvibile. Altre volte ho avuto problemi con i permalink. Vediamo quindi come superare tutti questi problemi e come raggiungere il tuo obiettivo finale: mettere on-line il sito web del tuo cliente ( altrimenti non ti paga eh eh ), quindi di fondamentale importanza.
La cosa strana è che magari quando operi su un server non hai problemi che invece puoi incontrare quando trasferisci il sito in WordPress su un’altro server, questo perché ogni server ha le sue regole. Quindi se quando hai lavorato “in locale” non hai riscontrato problemi, non è detto che poi quando trasferisci il sito web su un altro server vada liscio come l’olio.
Ti mostro come devi procedere in ordine cronologico per punti.

  1. La cosa di fondamentale importanza è, quando è tutto pronto per essere messo online, di fare un backup del sito. Prima di fare il back-up, ti consiglio di disattivare tutti i plugin di WordPress che hai installato e di attivarli poi successivamente. Il Back-up è importante perché se qualcosa dovesse andare storto hai sempre la tua bella copia salvata sul desktop che puoi riutilizzare in ogni momento.
    Per il backup io preferisco utilizzare il plugin di Worpress “BackUpWordpress” di Human Made Limited che mi permette di realizzare il backup in modo semplice e di avere a disposizione una serie di impostazioni molto utili ed importanti. Per esempio puoi scegliere se fare il back-up del sito web del solo database, dei soli file del sito o di entrambi in maniera programmata e quindi per esempio 1 volta a settimana o 1 volta al mese. Così troverai nel tuo pannello di amministrazione di WordPress tutti i back-up e potrai scaricarli quando vorrai. Esegui il back-up del sito web di WordPress scegliendo l’opzione file del sito e Database e scarica il link sul tuo desktop.
  2. A questo punto hai le due parti fondamentali del sito in WordPress: i file del sito e il Database. Per prima cosa ti consiglio di modificare i dati del database che è il file in formato .sql e che contiene tutte le modifiche del tuo sito in WordPress ( immagini, articoli, plugin ecc). Devi modificare il nome del nuovo database e l’host, dopo il link del tuo vecchio dominio con il nuovo link. Facciamo un esempio: il  tuo vecchio link era www.xxxxx.it mentre il tuo nuovo link è www.yyyyy.it . Quindi apri il file .sql in un editor ( io utilizzo dreamweaver). Per sostituire i link, utilizza il” trova e sostituisci “ presente in qualsiasi editor html. Quindi nel trova metti il link www.xxxxx.it e nel sostituisci inserisci il nuovo link www.yyyyy.it . Il programma ti dirà quante stringhe con il vecchio link ha trovato e dopodiché puoi cliccare sul pulsante “sostituisci tutto”. La cosa importante di cui devi tener conto è che poiché il dominio è seguito da altri link ( codici e lettere ) che identificano articoli, immagini ecc, di fondamentale importanza è sostituire il link con lo slash che parte da destra e va verso sinistra / in modo che posizioni il link in modo corretto.ESEMPIO:<a href=\”http://www.xxxxx.it/wp-content/uploads/2017/02/gurmeria-web-9.jpg\”>Questo è un link che troverai nel file .sql e modificarlo con il nuovo link. Se lo inserisci senza lo “flash”, il link è errato e, riuscirai a fare il trasferimento ma quando andrai ad aprire le pagine del nuovo sito web troverai il link errato. Per cui anziché trovare correttamente il link in questo modo:<a href=\”http://www.yyyyy.it/wp-content/uploads/2017/02/gurmeria-web-9.jpg\”> lo troverai così:<a href=\”http://www.xxxxx.itwp-content/uploads/2017/02/gurmeria-web-9.jpg\”> e quindi avrai problemi. Di fondamentale importanza quindi sostituire il link in questo formato con lo flash finale: http://www.yyyyy.it. Collegati al cpanel del nuovo server con i dati di accesso e se non hai già creato il database devi farlo. Scegli un nome per il tuo database, il nome utente Sql con tutti i privilegi e la password. Dopodichè entra nel pannello di phpMyadmin e seleziona il database che hai creato e che troverai inserito nella sezione. Ora devi importare il file .sql del vecchio sito scaricato in precedenza al punto 1 e che hai modificato al punto 2. Seleziona la voce IMPORTA e scegli il file ed ESEGUI. Attendi l’importazione e riceverai un messaggio di importazione eseguita. L’importazione è fatta.
  3. Carica i file del sito via FTP esattamente come li hai scaricati. Questi sono i file di WordPress. L’unica cosa che devi modificare di questi file, quando hai terminato il caricamento ( ma puoi farlo anche prima, a tua scelta ) è il file wp-config.php che contiene i dati per connettersi al database. Ovviamente devi sostituire i vecchi con i nuovi.
  4. Modifica il file wp-config.php. In particolare ti servono i seguenti dati:

* database ovvero il DB_NAME
* utente ftp ovvero il DB_USER
* password ftp ovvero la DB_PASSWORD
* host ovvero il DB_HOST che trovi di solito in alto a sinistra in phpMyadmin

Salva il file con i nuovi dati e caricalo sul nuovo server. Controlla bene i dati e se successivamente riscontri un errore “ Errore nello stabilire una connessione con il database” hai sicuramente sbagliato questi dati e di qui non si passa!.

Verifica che il tuo sito è on-line. E successivamente collegati al pannello di amministrazione di WordPress per verificare che tutto sia a posto, come i link, le pagine e le immagini. Se riscontri problemi negli articoli controlla il settaggio dei permalink.

Se hai seguito alla lettera questi passaggi non avrai nessun tipo di problema ed il tuo sito web in WordPress sarà online con pochissimi passaggi. Da quando seguo questi passaggi in ordine di descrizione non ho più riscontrato problemi.

Hai trovato la guida utile? Dillo nei commenti

Per piacere seguici e metti mi piace:
alederobertis75
info@alessandraderobertis.it
Nessun Commento

Pubblica un commento